Lo Flapi Vino di Uve Stramature - Acquista ora su InstaWinery Vini Online

Lo Flapi Vino di Uve Stramature

-
+
In Stock IL PRODOTTO È ESAURITO
Acquista in: per riceverlo .

Bandiera italiana scheda prodotto
ORIGINE
Valle D'Aosta
Icona Cantina nella scheda del prodotto
CANTINA
Di Barrò
Icona Tipologia nella scheda del prodotto
Tipologia
Vino Passito
Icona annata nella scheda del prodotto
Formato bottiglia
0,50 Litri
Icona temperatura di servizio nella scheda del prodotto
Temperatura di servizio
12/15°C
Icona abbinamenti nella scheda del prodotto
Abbinamento
Dessert, Formaggi stagionati

Note Degustazione

I vini valdostani sono unici, così come le materie prime utilizzate per preparare le imperdibili specialità della terra, frutto di tecniche di produzione tramandate per generazioni e di una localizzazione geografica privilegiata: una combinazione di elementi che rende i prodotti valdostani genuini e inimitabili.

Guida alla degustazione

Il Vino Passito si può prestare a diverse possibilità di temperatura di servizio, a seconda delle caratteristiche che si vogliono esaltare. I passiti sono caratterizzati per un’elevata alcolicità ed un alto grado di zuccheri. Nel caso si voglia esaltare la loro componente dolce ed alcolica si consiglia una temperatura tra i 14 ed i 18 gradi, in modo da sprigionare i profumi e gli aromi più intensi. Al contrario con una temperatura più bassa, tra i 10 ed i 14 gradi, si riesce a valorizzare il lato giovane e fresco di questi particolari vini, in modo da renderli meno aggressivi e più amabili per tutti i palati.


Abbinamenti consigliati

Immagine Abbinamenti cibo al vino

Il Vino Passito ha una gamma molto ampia di abbinamenti, che si accordano alla perfezione con il suo sapore zuccherino e aromatico, come dessert e pietanze dolci, a quelli per contrasto che ne bilanciano l’eccessiva dolcezza, dagli stuzzichini salati ai formaggi. Il classico abbinamento è quello con i dolci secchi di piccola pasticceria, meglio se a base di mandorle, pistacchio o di pasta frolla, perfette anche le crostate a base di frutta secca o candita. Ottimo in accompagnamento ai classici dolci della tradizione: i sentori di questo vino si sposano alla perfezione con torrone, amaretti, pastiera napoletana o i babà al rum.


Il nome dell'azienda nel dialetto locale significa letteralmente "dai barili/dei barili". I barrò sono dei barilotto di legno dalla forma caratteristica, della capacità di 46.250 litri che una volta venivano utilizzati in Val d'Aosta per il trasferimento in cantine dell'uva spremuta a mano direttamente in vigna; i barrò erano quindi caricati su una carretta (gaillotta) e ugualmente potevano essere utilizzati per il trasporto del vino destinato alla vendita; in occasione di festa paesana si usava anche spillare direttamente il vino dai barrò che erano portati a spalla dagli uomini per sfoggiare la loro gagliardia. La parola barrò costituisce anche un acronimo delle prime lettere dei cognomi BARmaz ROssan, ex proprietari dell'azienda nonché suoceri dell'attuale titolare, che negli anni '60 proseguirono la coltivazione dei vigneti di famiglia, Conze (conce secondo quanto scrive L. F. Gatta nel 1838 a proposito delle migliori regioni vinifere a Saint-Pierre) e Toule ubicati nella zona del monte Torrette. Nel 1985 l' azienda Rossan Eugenia fu tra le prime a fregiarsi della nominazione di origine controllata Valle d'Aosta Torrette. Il Barrò appartiene alla tradizione vitivinicola valdostana, evoca momenti di festa e spensieratezza e riassume, come acronimo, le origini dell'azienda. Dal 1994 l'azienda ha sede al Château Feuillet (Saint-Pierre) che fu acquistato con i fondi circostantinel 1915 dall famiglia Berthod; la titolare della cantina Di Barrò, Rini Elvira Stefania, ha quindi ereditato una parte di tali terreni dalla sua famiglia. Da una foto di inizio secolo si riesce ad intravedere la coltivazione a vigneto di una parte di terreni intorno al castello. Le altre vigne si trovano in località Torrette, Condemine, Montagnine e Boné di Saint-Pierre, Borne de Veine e in località Champcognein a Aymavilles.


REGIONE: Valle D'Aosta

Cartina dell' Italia della regione Valle D'Aosta del Vino

La Valle D’Aosta è una regione famosa per il suo vino di qualità, in particolar modo per i suoi Vini Rossi che sono considerati da molti una grande eccellenza italiana. La coltivazione delle viti valdostane avveniva già in epoca medievale, i vini venivano esportati nel Vallese, in Savoia e oltre le Alpi. Il territorio della regione è coperto dal sole nel versante settentrionale ed il clima è molto arido, queste caratteristiche permettono una produzione viticola di alta qualità. Il territorio è conosciuto per la presa di terrazzamenti e muretti. Le aziende vinicole della zona solitamente hanno una produzione molto limitata, ma tuttavia questo non influisce sulla grande qualità del vino. Negli ultimi anni con numerosi contribuiti della Regione e alla creazione di alcune cooperative la produzione dei vini valdostani è aumentata di molto, incrementando la fama della Valle D’Aosta sia in Italia che all’estero. Nella nostra enoteca online potete trovare i vini provenienti dai vitigni più importanti della regione: Petit Rouge, Fumin, Mayolet, Cornalin, Torrette e Vien de Nus.


Top
Aggiunto al carrello :
Aggiunta al carrello fallita :
Prodotto aggiunto con successo alla lista desideri!
Italiano